Skip to content

Piccola città

MANCASPAZIO II – Via Carlo Cattaneo 10, Nuoro

 

La mostra Piccola città con oltre trenta disegni su carta realizzati da Giovanni Antonio Sulas fra gli anni Cinquanta e Novanta, vuole riportare l’attenzione su una parte fondamentale del suo lavoro, ancora oggi poco conosciuta dal grande pubblico.

Professor Sulas, chiamato così da tutti i nuoresi, è noto soprattutto come designer: firma i progetti per la struttura e gli arredi dell’albergo e ristorante Su Gologone di Oliena, dove lavora nel 1961 e due anni dopo è parte del gruppo di lavoro per lo sviluppo della Costa Smeralda creato dal principe Kharim Aga Khan, per il quale cura gli arredi dell’Hotel Cala di Volpe e del Pitrizza, oltre che per numerosi committenti privati.

Il legame di Sulas con la tradizione e con la manifattura locale è evidente in tutto il suo percorso creativo, il coinvolgimento degli artigiani è fondamentale (si pensi alle tomaie ricamate a mano a Oliena, su suo disegno, per le scarpe di Salvatore Ferragamo o Gimbel Brothers) e la “sardità” attraverso il suo sguardo, riscopre una nuova contemporaneità.

È invece diverso l’approccio alla pittura, realizza infatti oli e tempere di medie dimensioni, con soggetti tipici dei primi anni del Novecento, lontani dalle avanguardie degli anni ’50 e ’60.

Le opere esposte rivelano questa parte dell’universo creativo di Sulas, ancora poco indagata: i bozzetti e gli schizzi di paesaggi, nature morte e ritratti.

Appunti grafici dell’artista per la realizzazione dei quadri, profondamente apprezzati dalla media borghesia nuorese di quegli anni e oggi presenti in decine di collezioni private del capoluogo.

I disegni esposti delineano su carta il pensiero di Sulas: “un’arte di equilibrio, di purezza, di tranquillità, senza soggetti inquietanti o preoccupanti”, attraverso poche e decise linee nere su fogli di taccuino ormai ingialliti.

Iscriviti alla newsletter di Mancaspazio!

Oltre ad essere sempre aggiornato sulle news della galleria avrai accesso in anteprima all'intero catalogo delle opere disponibili.